Monthly Archives

agosto 2014

MINT AND WHITE CHOCOLATE CAKE POPS

Buonasera cari amici, sono felicissima di tornare a fare due chiacchiere con voi! Forse non ci crederete, ma mi siete mancati e mi è mancato questo piccolo spazio. Ho un po’ di stanchezza addosso, a causa anche di un malanno durato più di un mese e in questo ultimo periodo non ho avuto la forza, ne la voglia di mettermi al pc…è come se il mio cervello si fosse rifiutato di soffermarsi sul monitor e sulla tastiera e non ho potuto fare altro che assecondarlo. Ma il desiderio di condividere con voi ricette, pensieri, emozioni e sensazioni è troppo forte, così eccomi di nuovo qui…spero di non essere stata troppo noiosa, ma sentivo l’esigenza di darvi una spiegazione per la mia assenza prolungata. La ricetta che vi propongo oggi è di un dolcetto che volevo provare da tempo. L’occasione è arrivata con la festa per il primo compleanno del mio nipotino Ethan. Tra i vari dolci preparati da me, ci sono anche questi cake pops coloratissimi, allegri e più buoni di quanto mi aspettassi. Come base, ho usato una ciambella alla menta e cocco e come copertura, del cioccolato bianco, confettini e scaglie di cioccolato colorato. Sono molto scenografici e per niente difficili da fare…ci vuole solo un po’ di tempo e pazienza, ma il successo è assicurato! Mi ha ispirato la ricetta della bravissima RobertaMorasco, che è un vulcano di idee ed energia!
 
 
Cake pops alla menta e cioccolato bianco
 
qualche fetta di ciambellone sbriciolato (nel mio caso era alla menta e cocco)
ricotta q.b
confettura di albicocche q.b
cioccolato bianco per la copertura
confettini colorati e scaglie di cioccolato colorato
bastoncini per cake pops
 
Aggiungete un po’ di ricotta e di confettura alle briciole di ciambellone. Mescolate con le mani cercando di ottenere un impasto compatto, con il quale dovrete formare delle palline. Mettete le palline in frigo per qualche ora (io le ho tenute per tutta la notte). Fondete il cioccolato, immergete la punta dello stecco e inserite per ¾ nella pallina. Lo choc termico farà raffermare il cioccolato, “incollando” lo stecco nella pallina. Ora immergete la pallina stessa nel cioccolato fuso, fate sgocciolare l’eccesso e poi rotolate nei confettini colorati e nelle scaglie di cioccolato. Fate raffermare in posizione diritta.
 
 
Good evening my friends, I’m so happy to chat with you again! Believe me, I have missed you all and I have missed this little place of mine too! I’ve been very tired lately, probably due to an illness that lasted more than a month. I had no desire nor the strength to sit down in front of my computer…my brain rufused to collaborate and I simply had to take it easy for a while. I hope you all understand…However, the desire to share my recipes, my thoughts, and my emotions with you is very strong…so here I am again! I hope I haven’t bored you too much, but I feel I owe an explanation for my prolonged absence. Today’s recipe has been in my mind for so long but I never had the opportunity to try it. My nephew Ethan’s first birthday party provided me one. Among the other sweets were these colorful, and joyful cake pops! They were even better than I expected! The cake I used was a mint and coconut bundt and white chocolate melts made a perfect covering. I decorated with multi colored sprinkles…these cake pops are very beautiful and not difficult to make…all you need is patience and time. But I assure you it’s worth the effort!
 
Mint and white chocolate cake pops (Recipe inspired by Roberta Morasco)
 
some crumbled cake (mine was a mint and coconut bundt cake)
some ricotta
some apricot marmelade
melted white chocolate for the covering
colored sprinkles for decorating
cake pop sticks
 
Add some ricotta and some apricot marmelade to the cake crumbs. Mix with your hands until you obtain a consistency with which you can make some balls the size of a walnut. Put the balls in the fridge for a few hours (I kept them in the fridge overnight). Melt the chocolate. Dip the tip of a stick in the chocolate and insert it into the cake ball for ¾. Let stand a few minutes, then dip the cake pop into the melted chocolate. Let the eccess drizzle off and then cover with the sprinkles. Let dry standing up.

FRIGGITELLI CARAMELLATI ALL’ACETO BALSAMICO

Buonasera amici e ben ritrovati! Mi scuso con tutti voi per la mia scarsissima presenza in quest’ultimo periodo…spero di tornare presto in carreggiata! Uno degli ortaggi che più amo è il peperone, e in particolare adoro i friggitelli. Sono stata anche fortunata quest’anno, perché l’orto di mio padre ha abbondato in peperoni, cetrioli e zucchine. La non-ricetta che vi propongo oggi è una delizia agro dolce, fantastica per accompagnare carni bianche, ma assolutamente perfetta in mezzo a due meravigliose fette di pane fresco, rigorosamente “paesano” (quello con le patate per intenderci, che si fa nel forno legna…!!!)! Se doveste fare un picnic, oppure una passeggiata in montagna, non può mancare il classico panino con la frittata, accompagnata da qualche friggitello…Altro che gourmet food!!
 
 
Friggitelli caramellati all’aceto balsamico (Ricetta di mio fratello Nello Nino)
 
Nota: Come dicevo prima, questa è una non-ricetta, quindi si fa tutto “a occhio”. Preciso le mie dosi tra parentesi.
 
peperoni friggitelli (io ne ho usati una ventina)
olio e.v.o abbondante (6 cucchiai)
un’abbondante spruzzata di aceto balsamico (una tazzina da caffè)
aglio intero e schiacciato (2 spicchi)
peperoncino a piacere (un pizzico)
sale q.b
zucchero q.b (deve ricoprire i friggitelli con un leggero strato. Io ho usato una manciata)
acqua q.b per ricoprire a filo i peperoni friggitelli
 
Mettere tutto insieme in una larga padella. Cuocere su fiamma media fino a quando non si ritira tutta l’acqua e non si crea un sughetto denso e caramellato. I peperoni devono essere teneri ma non spappolati. Se necessario, abbassare un po’ la fiamma. Gustare tiepidi oppure freddi.
 
 
 
 
 
 
Good evening my friends! Please excuse my absence in this period…hopefully, I will get back to my normal routine soon! One of my favorite veggies are peppers, and I simply adore “friggitelli”. These are small, elongated green peppers that are a bit more spicy than regular bell peppers, but they aren’t hot. I have been lucky this year, because my father’s vegetable garden has abundant peppers, zucchini and cucumbers! This non-recipe is a sweet and spicy dish that is delicious with white meat, like chicken, and is absolutely perfect in a sandwich with fresh, woodstove baked, Italian bread! If you’re planning a picnic, or a hike in the mountains, you can’t forget a sandwich with frittata and some of these fantastic peppers…That’s my idea of gourmet food!!
 
 
Candied peppers with balsamic vinegar (This recipe was given to me by my brother Nello Nino)
 
Note: As I said, this is a non-recipe so I make it without exact quantities.
 
“friggitelli” peppers (I used about 20)
extra virgin olive oil ( I used 6 tablespoons)
some balsamic vinegar (I used about 3 or 4 tablespoons)
garlic, whole (I used 2 cloves)
a pinch of hot red pepper
salt to need
sugar to taste (the peppers should be lightly covered with the sugar, I used a handful)
enough water to barely cover the peppers
 
Put all the ingredients in a wide pan and cook on medium heat until the liquid is absorbed and you have a sweet, creamy sauce. The peppers should be tender but not crushed. If necessary, lower the flame. Enjoy at room temperature or cold.

  

 

PARMIGIANA DI MELANZANE IN VERSIONE FINGER FOOD

Adoro le melanzane alla parmigiana! Quando ero una ragazzina e le preparava mia madre, era sempre un giorno speciale. Si, perché essendo una preparazione un pochino laboriosa, non la mangiavamo spesso, ma quando capitava eravamo tutti felicissimi. Mia madre le condiva con il ragù di carne…ora amiche partenopee, non so se sia una scelta ortodossa, ma erano comunque molto buone e costituivano davvero un piatto unico e sostanzioso. Di solito preparo la parmigiana con le melanzane grigliate, che la rendono un po’ più leggera, ma nulla eguaglia il sapore delizioso della parmigiana classica, con le fette di melanzana fritte…Allora, qualche giorno fa, per la felicità dei miei commensali, ho fatto questo piatto delizioso…ma in versione finger food!
 
 
Parmigiana di melanzane finger (per 12 bocconcini)
 
24 fettine di melanzana (Usate delle melanzane con un diametro non troppo grande. Io ho usato 3 melanzane.)
pomodorini pachino q.b (io ho usato 300 gr)
250 gr di mozzarella fior di latte
sale q.b
olio e.v.o
basilico fresco
parmigiano grattugiato
farina
olio per friggere
 
Affettate le melanzane facendo delle rondelle e cospargetele con del sale fino. Mettetele a scolare per un’oretta. Nel frattempo, tagliate i pomodorini e conditeli con un pochino di olio e.v.o, del sale e del basilico fresco. Preparate la mozzarella, tagliando 12 fette. Trascorsa l’ora, infarinate le melanzane e friggetele, dorandole appena da ambo i lati. Mettetele a perdere l’olio in eccesso su un vassoio, ricoperto di carta assorbente. Ora prendete una teglia per muffins. Mettete una fetta di melanzana dentro ogni buchetto. Ricoprite la fetta con un po’ di pomodori conditi, una fetta di mozzarella e abbondante parmigiano. Ricoprite con un’altra fetta di melanzana, cercando di inserirla bene nello stampino. Mettete qualche pomodorino e tanto parmigiano grattugiato. Infornate a 220° per circa 20 minuti, o fino a quando si è creata una crosticina dorata. Fate raffreddare e servite tiepide o fredde. Decorate con qualche foglia di basilico fresco.
 
 
I adore “melanzane alla parmigiana”! When I was a kid, and my mom used to make them, it was always a special day for us! That’s because this dish is a little time consuming, so we didn’t have it very often, but when we did we were in paradise! My mother always made melanzane alla parmigiana with ragù…my dear friends from Naples, I don’t think this is exactly correct, but they were delicious and they made a wonderful single course. I usually use grilled eggplant to make this dish, just to make it a bit healthier…but nothing beats a classic, traditional “parmigiana” with fried slices of eggplant! So a few days ago, I decided to prepare this wonderful classic…only in a finger food version!
 
Parmigiana di melanzane “finger food” (for 12 mini portions of parmigiana)
 
24 slices of eggplant (choose eggplants that aren’t too big in diameter. I used 3 eggplants)
pachino tomatoes to need (I used 300 gr)
250 gr mozzarella “fior di latte”
salt to need
extra virgin olive oil
fresh basil leaves
grated Parmigiano cheese
flour
frying oil
 
Slice the eggplants making rounds, put some salt on all of the slices and put them in a drainer (the one you use for pasta is perfect) for 1 hour. Meanwhile, cut your pachino tomatoes, add some extra virgin olive oil, some salt and some chopped basil. Set aside. Cut the mozzarella into 12 slices and set aside. After 1 hour, take the slices of eggplant and cover them with some flour. Fry the slices until light gold on both sides. Put them on a tray covered with some absorbant paper towels to dry up some of the oil. Get a muffin tin. Fit 1 eggplant slice into each cup. Cover with the dressed tomatoes, a slice of mozzarella and some grated Parmigiano. Cover with a second slice of eggplant trying to fit it tightly into the cup. Put some tomatoes on top and sprinkle generously with grated Parmigiano cheese. Put into a preheated 220° celsius oven and bake for about 20 minutes, or until golden. Let cool and serve slightly warm or cold and decorate each mini parmigiana with a fresh basil leaf.
 

 

CONSIGLIA Risotto al salto