Browsing Category

Abruzzese

L’ABRUZZO IN UN PANINO PER SARANNO FAMOSI 2016

panino abruzzoBuongiorno a tutti! Prosegue la sfida tra i blogger di iFood per decretare il Miglior Panino Inalpi 2016. 20 squadre, ciascuna a rappresentare una regione d’Italia, gareggiano golosamente, proponendo un panino che racchiuda in se, l’essenza della regione di cui è paladino. Questa settimana anche la mia squadra è scesa in pista, con un panino che rappresenta l’Abruzzo. Insieme alle mie adorabili compagne di viaggio, Fedora D’Orazio del blog Cappucciono e Cornetto, Silvia Macedonio del blog Perle ai Porchy, Elisa Cima del blog La Tagliatella Nuda e Giulia Possanzini del blog Cooking with Julia, abbiamo ideato un panino gustosissimo, rustico e genuino, generoso come la terra che rappresenta.

Un gruppo di blogger e un panino per l’Abruzzo

Nel nostro panino ci sono eccellenze della regione Abruzzo come l’antichissimo grano di Solina, coltivato a quote elevate, dove il freddo gli regala un risultato qualitativo eccellente, perfetto per la panificazione. La patata del Fucino, che di recente ha ottenuto l’IGP, conferisce umidità e consistenza al pane, che si prepara ad accogliere la farcitura. Ci sono le ortiche, erbe spontanee abbondanti dalle mie parti, che vengono utilizzate in tante preparazioni culinarie e curative. C’è il pecorino dolce di San Vincenzo Valle Roveto, che credetemi, è una vera prelibatezza, come tutti i pecorini abruzzesi del resto! Eppoi, c’è lo zafferano di Navelli DOP, detto “oro rosso”, spezia pregiatissima e apprezzata in tutto il mondo. Inoltre, la presenza degli eccellenti prodotti Inalpi, rende questo panino ancor più goloso e speciale. Se siete amanti del cosiddetto “streetfood”, ma quello di qualità, non perdetevi la ricetta per l’Abruzzo. Il Panino alle patate e grano di Solina, con salsiccia, ortiche, pecorino e salsa allo zafferano lo trovate QUI, su iFood!paninozzo abruzzo

Speciale è stata anche questa esperienza per me. Aver avuto l’occasione per conoscere Fedora, Silvia, Elisa e Giulia e poter collaborare con loro che sono straordinarie,  è stato bellissimo e spero si potrà ripetere ancora in futuro. Vi abbraccio ragazze, forte forte! 

 

13533055_15505616_5421119024276640161_n

 

Serena vita a tutti e a presto,

Mary

CROSTATA DI FARRO, RICOTTA E COMPOSTA DI CORNIOLE

IMG_3956Un tempo amici, non si buttava via niente. Tutto ciò che la natura donava era considerato prezioso. Ricordo ancora quando mio nonno ritornava a casa, dopo essere stato in campagna e riportava i frutti, non proprio perfetti, dei propri alberi e altri piccoli frutti selvatici come le sorbe, le prugnette o le corniole. Noi nipoti li disdegnavamo allora, giovanissimi e ignoranti e prendevamo in giro mia madre che invece li trattava con cura. Un anno, mio nonno riportò talmente tante corniole che mia madre decise di utilizzarle per fare la confettura. Le corniole, da noi detti “corniali” sono dei piccoli frutti rossi, che si raccolgono dalla fine di agosto alla fine di settembre. Crescono abbondanti qui nell’Appennino abruzzese e raccoglierle è impresa di pazienza, così come lo è farne la confettura. La confettura di corniole è una delizia dal sapore antico, particolare, dolce e asprigna allo stesso tempo. E’ straordinariamente buona nelle crostate oppure abbinata ad un formaggio come il Grana Padano oppure una ricotta di pecora. Quest’anno, il nostro caro cugino Cipriano, esperto botanico per passione, ci ha fatto dono della sua squisita e preziosa confettura di corniole. Di fronte ad un regalo così generoso, ho voluto esprimere la mia gratitudine preparando un dolce rustico e genuino, dal gusto e dal profumo autunnale.

Serena vita e a presto!

P.S. Se siete curiosi di conoscere le proprietà delle corniole, cliccate su questo link. Continue Reading

LE PESCHE DELLE FESTE E BENARRIVATO IFOOD!

IMG_2611Buon pomeriggio cari amici! I dolcetti che più associo alle feste sono le pesche. Non c’è matrimonio, battesimo, comunione o cresima senza queste bontà. Non è Natale ne Pasqua se non ci sono le pesche. Nel mio paese, questi dolcetti golosi sono onnipresenti sulle tavole imbandite di tutte le ricorrenze più importanti. Piacciono a tutti, quindi fatene tante, mi raccomando, perché andranno a ruba! Tradizionalmente vengono farcite con la Nutella, ma qualcuno le prepara anche con la crema pasticcera. La bagna delle pesche è sempre con l’alchermes, perché regala un bel colore rosato, simile a quello del frutto a cui s’ ispirano. Voglio regalarvi questa ricetta per la Santa Pasqua e data la sua natura festiva e gioiosa, mi sembra perfetta per dare il benvenuto ad iFood, il nuovo portale nel quale i bloggers condividono la loro passione per il cibo, ma anche per la fotografia, i viaggi, per la cultura gastronomica e per molto altro ancora. Comune denominatore fra tutti i partecipanti di iFood è l’entusiasmo e la voglia di regalare emozioni! Sono molto orgogliosa di far parte di questo progetto e a breve, anche qui nel mio piccolo spazio virtuale, ci saranno delle grandi novità, quindi restate sintonizzati! Continue Reading

TRIPLE CHOCOLATE CRANBERRY “PIZZICOTTI”

Buongiorno a tutti voi, cari amici! Ci siamo, Natale si sta avvicinando. Come vi ho già raccontato, a casa mia le feste iniziano con la ricorrenza dell’Immacolata. Quindi, nei prossimi giorni faremo l’albero, decoreremo la nostra casa e entreremo completamente nel clima festivo.
 
Questo weekend, ci saranno dei mercatini da visitare nella vicina cittadina di Tagliacozzo, bellissimo centro medievale, ricco di storia, di arte e di buon cibo ovviamente! Mio marito ci va spessissimo ed essendo un cicloturista, ha scoperto rue, palazzi e chiese ricche di fascino, sconosciute ai più, che si soffermano alla famosa “Piazza dell’Obelisco”. E’ lui che ha trasmesso a me l’amore per questo piccolo tesoro e, se riuscirò a fare qualche bella foto, vi prometto che ve la mostrerò!
 
Intanto vi lascio con un dolcetto da preparare per questo primo ponte festivo e ho scelto un biscotto classico della mia terra, rivistato in chiave “americana tra gli orsi”. Un “pizzicotto” insomma, che è diventato un po’ “cookie” ma che sorprendentemente non ha perso il suo genuino carattere abruzzese! Buon fine settimana e a presto!
PIZZICOTTI AI TRE CIOCCOLATI E CRANBERRY
Serves 30
Print
  1. 2 uova
  2. 1/2 bicchiere di zucchero
  3. un pizzico di sale
  4. 1 cucchiaino di cannella
  5. 1 cucchiaio di cacao
  6. 1/2 bicchiere di olio di semi di girasole
  7. 1/2 bicchiere di cioccolato misto (cioccolato fondente e bianco), a pezzetti non troppo piccoli
  8. 1/2 bicchiere di mandorle tritate
  9. 2 cucchiai di cranberries secche
  10. 1/2 bustina di lievito
  11. 2 bicchieri e 1/2 di farina 00
  1. Rompete le uova in una terrina e unite lo zucchero, il sale, la cannella e il cacao. Mescolate con una frusta a mano o con un cucchiaio di legno. Aggiungete l'olio, il cioccolato, le mandorle e i cranberries. Amalgamate tutti gli ingredienti e per ultimo versate la farina con il lievito e mescolate fino ad ottenere un composto sodo. Prendete un "pizzico" dell'impasto (è per questo che si chiamano pizzicotti) e, con i palmi delle mani, fate delle palline della grandezza di una noce. Mettete su una placca per biscotti foderata di carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 180°, per circa 15 minuti. Se vi fa piacere, spolverizzate con un pochino di zucchero a velo prima di servire.
unamericanatragliorsi http://www.unamericanatragliorsi.com/
 
 
Good morning my friends! Christmas is getting here very quickly…oh how time flies! As I already told you, my Christmas season usually begins on December 8th, so I will soon be decorating my tree and my home and just getting completely into the magic atmosphere!
 
This weekend, I will be visiting some very quaint and interesting Christmas markets in a near town called Tagliacozzo. This village is full of midieval history and charm, and you can obviously find plenty of wonderful food here! Thanks to my husband, who goes there very often with his bike, I have been able to discover fascinating streets, buildings and churches. Most people visit Tagliacozzo for its famous “Piazza dell’Obelisco”, but I assure you that there is much more to see! If I can make some beautiful photos there, I promise that I will show them to you!
 
For now, I’ll give you my recipe for a sweet treat that is perfect for this first festivity. I chose a very traditional biscuit, but I readapted it in an “Americana tra gli orsi” style. So my “pizzicotto” has become a bit more “cookie”, but somehow, it hasn’t lost its genuine Abruzzese character! A pleasant weekend to all!
 
TRIPLE CHOCOLATE CRANBERRY " PIZZICOTTI"
Print
  1. 2 eggs
  2. 1/2 cup sugar
  3. a pinch of salt
  4. 1 tsp cinnamon
  5. 1 tbsp cocoa powder (not sweetened)
  6. 1/2 cup vegetable oil
  7. 1/2 cup of a mix of chocolate chips (white and bitter sweet)
  8. 1/2 cup chopped almonds
  9. 2 tbsp dried cranberries
  10. 2 tsp baking powder (8 gr)
  11. 2 and 1/2 cups all purpous flour
  1. Put the eggs, the sugar, the salt, the cinnamon and the cocoa in a bowl and mix well with a wooden spoon or a hand whisk. Add the oil, the chocolate chips, the almonds and the cranberries. Mix these ingredients into the others and for last, add the flour and the baking powder. Combine all the ingredients until you get a firm dough that holds together. Take a "pinch" (pizzicotto means pinch in Italian) of the cookie dough and roll it into a ball, about the size of a walnut. Put the balls on a cookie sheet lined with parchment paper, and bake in a preheated 180°C oven, for about 15 minutes. If you like, sprinkle with some confectioner's sugar before serving.
unamericanatragliorsi http://www.unamericanatragliorsi.com/

 

CONSIGLIA Ciambella con sorpresa